Condizionatore De Longhi

Condizionatore De Longhi: quale scegliere e perché

Quando si parla di condizionatori, impossibile non pensare a De Longhi, una delle aziende italiane più famose nel settore della climatizzazione.
Non si esagera dicendo che De Longhi ha praticamente inventato il concetto stesso di condizionatore portatile senza unità esterna, ma semplicemente un prodotto con un tubo da collocare fuori dalla finestra aperta o praticando un foro nel vetro.

Ma andiamo con ordine, De Longhi produce diversi modelli di condizionatori: quali sono i migliori per le diverse esigenze e perché.

Diversi modelli di condizionatore De Longhi 2019

Quando arriva il caldo, o con i primi freddi, negozi e shop online cominciano a proporre offerte su climatizzatori e condizionatori. Nonostante alcune funzioni diverse, si può affermare che non ci siano grandi differenze tra questi due termini, si tratta di prodotti che hanno l’obiettivo di rinfrescare o scaldare l’ambiente. Per farlo sono dotati di un motore esterno e uno split interno che serve per diffondere aria calda o fredda nell’ambiente.

Motore e split sono connessi tra di loro grazie a un tubo di rame, all’interno del quale scorre un gas, che serve appunto per questi processi. Alcuni però non hanno la possibilità di installare le unità esterne, per questioni condominiali o di altro genere. Ad esempio, se abitate in un condominio, l’installazione di un condizionatore fisso deve passare attraverso l’approvazione dell’assemblea condominiale.

E qui entra in gioco De Longhi con i suoi condizionatori portatili, che vedremo fra poco.

De Longhi propone due linee di condizionatori: acqua-aria e aria-aria.

Condizionatori aria-aria De Longhi

Per chi è interessato alla linea aria-aria c’è la serie PAC, classe energetica A e gas refrigerante ecologico R410A, con telecomando e ruote per spostarli più facilmente per casa o in ufficio.

Tra i condizionatori Pinguino, modelli aria-aria, ci sono quelli con gas refrigerante ecologico R410A oppure quelli a “impatto zero” come il Propano R290.
Altre interessanti funzioni dei condizionatori PAC sono la presenza della funzione “Silent”, come nel modello PAC CN 86 Silent, il deumidificatore, come nel PAC CN 90B, o la potenza superiore, come nei PAC AN111.

I modelli aria-acqua

Come dicevamo, De Longhi propone anche alcuni modelli aria-acqua, i PAC WE. Si tratta di condizionatori che sfruttano l’evaporazione dell’acqua per rinfrescare un ambiente. Questo tipo di condizionatore costa un po’ di più, i prezzi possono andare dai 400 agli oltre 1000 euro, a causa della sua maggiore potenza. L’aspetto positivo è che i modelli PAC WE non fanno lievitare i consumi. Di questa tipologia aria-acqua, il modello più performante è sicuramente il PAC WE 17 INV. Se il vostro problema è il rumore eccessivo, potreste orientarvi verso i modelli con funzioni “eco”, che sono molto più silenziosi degli altri.

I condizionatori portatili De Longhi

Sicuramente il prodotto più famoso di questa azienda: oggi dire “PinguinoDe Longhi è sinonimo di condizionatore portatile anche per questo motivo.

Questo condizionatore deve la sua comodità soprattutto alla presenza di ruote, che ne facilitano il trasporto. Il motore del Pinguino De Longhi si trova nel monoblocco, poi c’è un tubo flessibile che serve per portare l’aria calda all’esterno, lasciando la stanza fresca.

Se avete dei dubbi sul fatto che un condizionatori portatile Pinguino De Longhi possa raffreddare ambienti grandi, leggete sempre sulla scheda tecnica. Alcuni modelli sono in grado anche di raffreddare un ambiente fino a 90 mq.

Condizionatore fisso a parete oppure portatile?

Ogni modello ha delle caratteristiche specifiche che possono renderlo più o meno adatto ad una situazione anziché un altra. I condizionatori fissi a parete, ad esempio vi permettono di avere consumi più bassi, rispetto a quelli dei condizionatori portatili. Il costo lievita invece sull’installazione. Quindi, se avete intenzione di usare questo tipo di condizionatore dovete tenere in considerazione l’ipotesi di fare un investimento iniziale, che prevede oltre al condizionatore, ai lavori di installazione anche quelli relativi alla muratura. Il vantaggio è che con un solo motore si possono installare anche due o tre split, a seconda delle esigenze, qualora abbiate bisogno di installare più stanze.

In alternativa, potete orientarvi verso un condizionatore portatile, che è una situazione più adatta per chi deve rinfrescare un ufficio oppure abita in un palazzo storico, che rende più difficile eseguire lavori in muratura. In quel caso un condizionatore portatile potrebbe darvi una mano, a fronte di un minore investimento iniziale, ma consumi più alti e anche maggiore rumore.

I condizionatori De Longhi dispongono anche di telecomando, tanica di riempimento, filtro antipolvere e tubo allungabile che consente di far uscire fuori dalla stanza l’aria calda.

Qualunque modello scegliate, differenza per potenza e prezzo, svolgerà sicuramente bene il proprio compito di raffrescare. La differenza spesso è dettata solo dalle funzioni.

Condizionatore De Longhi
4.9 (97%) 20 votes

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *